“Il Veneto è pronto a aprire tutto e subito”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Luca Zaia oggi in conferenza stampa. “Dal 10 aprile prosegue il trend in calo dei pazienti ricoverati e in terapia intensiva. Il quadro epidemiologico e sanitario è cambiato completamente. Oggi in Conferenza delle Regioni il Veneto chiederà l’autonomia per poter procedere alle riaperture prima possibile, ovviamente fatto salvo il giudizio del Comitato tecnico scientifico”.

“Spero quindi che dalla conferenza dei presidenti di Regione oggi esca una richiesta al governo di rivedere le date previste dal Dpcm: per noi il 1° giugno è ‘un’era glaciale’: è assolutamente inopportuna”.

Tra i primi settori che devono riaprire c’è il turismo – ha detto Zaia -, che è uno di quelli che ha sofferto di più, e io credo che anche le spiagge, con le misure di sicurezza, possano essere riaperte”.