“Dalla bozza che ho visionato sembra che il nuovo contributo a fondo perduto possa essere identico, come importo, a quello che stanno erogando in questi giorni con il “decreto sostegni”. Così Alessio Villarosa (nella foto), deputato del Gruppo Misto.

“Come al solito su 40 miliardi solo 10,forse, andranno come contributi a fondo perduto per le imprese. In questa nuova bozza di decreto non c’è l’esenzione completa della TARI e di altre utenze come invece annunciato, ma delle semplici “agevolazioni” per alcune attività e con poche risorse stanziate. Il credito d’imposta al 60% sugli affitti a quanto pare non andrà oltre maggio ma vedo che si è fatto in tempo per nuove DTA bancarie e ricordavo annunci diversi in queste settimane. Inoltre non vedo nessun’altra proroga oltre quella dei mutui e finanziamenti delle imprese (solo quota “capitale”). Se confermate, il risultato sarà un ecatombe di imprese e una tensione sociale in crescita. Serve coraggio e servono almeno 140 miliardi di interventi, tanti quanti quelli stanziati dal nostro Governo. Se le misure del sostegni bis fossero veramente solo quelle che leggo nelle varie bozze che circolano sarebbe grave ed è per questo che mi appello ai miei ex colleghi di movimento. Chiedete con forza e con urgenza immediata al Presidente Draghi un altro scostamento coraggioso perché così farete solo fallire tantissime micro, piccole e medie imprese (quelle che abbiamo contribuito a far crescere e sviluppare) che non hanno la liquidità per proseguire, che hanno le porte chiuse in banca e che non guadagnano da oltre un anno”.