“Un minorenne, un soggetto psicologicamente debole che abbia avuto fino ad ora sotto le slot machines davanti a scuola o accanto allo sportello bancomat, continuerà a rovinare la propria vita. I gestori del gioco d’azzardo continueranno a lucrare sulla sua…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati