“L’allarme per il coronavirus sta portando alla luce, tra i tanti aspetti, anche il pericolo delle sale slot fuori controllo. La disciplina degli orari di apertura voluta da chi governa la Regione non offre alcuna garanzia”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Simone Scarabel che aggiunge: “Noi del Movimento 5 Stelle, l’abbiamo sostenuto fin dall’inizio: quella del gioco d’azzardo è una piaga sociale che va contrastata con rigore. Ora scopriamo che non si tratta solo di evitare che chi gioca si rovini economicamente e psicologicamente con ricadute sulla propria famiglia, ma anche di limitare i luoghi nei quali si finisce per ammalarsi a causa del coronavirus. I guadagni sulla salute delle persone non sono frutto di un’impresa che va salvaguardata, ma di una speculazione che va contrastata”.

“Torniamo a proporre come misura minima quanto meno la riduzione degli orari di esercizio alla quale, a questo punto, aggiungiamo una rigida vigilanza sull’igiene all’interno delle sale slot con l’adozione di soluzioni, come l’obbligo di disinfettare le slot a ogni giocatore e di rispettare distanze minime tra le postazioni di gioco” conclude il consigliere Scarabel.