“Siamo pronti a completare la nuova ippovia che disegna un percorso che va da Valdobbiadene a Vittorio Veneto. Un tratto di 54 chilometri tutto in cresta, che permetterà di godere di un paesaggio mozzafiato tra vigneti e boschi di castagni, con un sacco di accessi a valle per cui si possono fare tratti di questo percorso che sarà la via dell’Unesco, Patrimonio dell’Umanità. Un percorso che sposa tutte le nostre eccellenze e le valorizza in chiave turistica”.

Così oggi il governatore del Veneto, Luca Zaia (nella foto), dallo stand della Regione a Fiera Cavalli di Verona, ha ricordato uno dei progetti di valorizzazione del territorio che punta sulla creazione di un percorso di scoperta delle colline del Prosecco a cavallo.

L’ippovia delle Colline del Prosecco, patrimonio Unesco fa parte del progetto complessivo di Regione del Veneto prevede un sistema integrato di ippovie, costituito da 12 tracciati equestri ad anello, collegabili fra di loro, da percorrere a cavallo o con altri mezzi ‘slow’ che si snodano per oltre 360 km nel territorio collinare della pedemontana, dalla provincia di Verona con il Baldo e la Lessinia fino a quella di Belluno con il Cansiglio e il Cesen, passando per le Piccole Dolomiti e l’Altopiano di Asiago e il Grappa. Tutto attraversando aree di grande valore paesaggistico e naturalistico, ma anche enogastronomico, dotate di servizi e di numerosi punti di interesse che rendono i percorsi attraenti sia per i cavalieri che per coloro che li accompagnano.

Articolo precedenteFieracavali: presentato il protocollo d’intesa tra Regione, FISE e USR per avvicinare i bimbi all’ippica
Articolo successivoFieracavalli, Zaia (Presidente Regione Veneto): “Nordest, nell’ultimo decennio impennata crescita equidi”