casino

«La situazione del Casinò è molto complicata, ci sono posti di lavoro in ballo, non  si possono  fare giochi al massacro.» La Consigliera Chiara Minelli del gruppo Rete Civica-Alliance Citoyenne commenta così il voto favorevole espresso oggi, lunedì 24 giugno 2019, in quarta Commissione consiliare sul disegno di legge che contiene disposizioni urgenti per la Casinò de la Vallée Spa. E aggiunge: «Rispetto alla situazione che si era prospettata, cioè di sicura perdita di crediti da parte della Regione, il disegno di legge esaminato in Commissione introduce una possibilità, seppure remota di recuperare qualcosa da parte della Regione. A noi pare un tentativo da assecondare e non da contestare.»

La Consigliera Minelli tiene inoltre a precisare: «Il voto di oggi è sul merito e non legato ai rapporti politici. Sulla crisi politica come è noto Rete Civica ha fatto una proposta per far funzionare il Consiglio a condizione che si perseguano determinati obiettivi di cambiamento strutturale della politica valdostana. C’è un confronto in atto, vedremo nei prossimi giorni quali saranno i risultati. Stiamo parlando di contenuti, di provvedimenti da assumere e non certo di distribuzione di posti. Per ora non c’è nulla di deciso.»

I gruppi consiliari Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Stella Alpina, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain si dichiarano invece sconcertati dalla spregiudicatezza con la quale l’accoppiata Cognetta-Aggravi tratta un tema così delicato per la Valle d’Aosta.

«Risultano incomprensibili le ragioni per cui i due Consiglieri siano contrari ad un atto che eviterà di far perdere 48 milioni di euro alla Regione e ai valdostani. Perché rinunciare a questa possibilità? Perché buttare via i soldi? C’è forse un disegno che vorrebbe pregiudicare il salvataggio della Casa da gioco?»

«Il nostro percorso è chiaro: questo atto, che risponde ad una precisa richiesta del Commissario giudiziale, è un tassello fondamentale per l’accoglimento del concordato, per evitare di perdere i 48 milioni di crediti e per dare continuità al Casinò.»

«Prendiamo le distanze da questi atteggiamenti disfattisti che sembrano avere come unico obiettivo quello di far fallire la Casa da gioco. La verità emergerà presto: il tempo è galantuomo.»

Commenta su Facebook