Il gruppo consiliare della Lega Vallée d’Aoste esprime grande soddisfazione per l’approvazione, nella seduta del Consiglio regionale di ieri, lunedì 10 dicembre 2018, della proposta di legge di contrasto al gioco d’azzardo patologico.

La proposta, a firma dei gruppi Movimento 5 Stelle, Mouv’, Impegno Civico, ALPE e sottoscritta anche dalla Consigliera Rini (GM), era stata presentata dal Capogruppo della Lega VdA, Andrea Manfrin.

Il provvedimento legislativo modifica i termini per l’applicazione delle misure di prevenzione e di contrasto alla dipendenza dal gioco d’azzardo previsti dalla legge regionale n. 14 del 2015: interviene anticipando l’entrata in vigore del rispetto delle distanze dai luoghi sensibili rispettivamente al 1° giugno 2019 e al 1° gennaio 2019. Il testo è stato modificato anche da un emendamento del Movimento 5 Stelle, che introduce un nuovo metodo di misurazione delle distanze non più per mezzo del percorso pedonale più breve, ma tramite il raggio dai luoghi sensibili.

«La legge approvata ieri – commenta il Capogruppo di Lega VdA, Andrea Manfrin – costituisce un contributo fondamentale al contrasto della ludopatia e si incardina in un percorso legislativo che, in tutta Italia, ha visto le Regioni schierarsi a fianco di chi combatte questa patologia, dai malati di gioco d’azzardo patologico alle associazioni. Siamo certi, quindi, che questo intervento inciderà in maniera importante nel contrasto al gioco d’azzardo patologico è costituirà quindi un aiuto soprattutto nei confronti delle categorie più deboli.»