Print Friendly, PDF & Email

Val d’Aosta. I gruppi consiliari di Lega Vallée d’Aoste, Movimento 5 Stelle, Mouv’, Impegno Civico e ALPE, , hanno deciso di unire le forze in una proposta di legge unitaria per contrastare l’azzardopatia, depositata oggi, giovedì 25 ottobre 2018.

«Una proposta di legge – commentano i Consiglieri – che nasce anche alla luce dei diversi interventi di regolamentazione effettuati da diverse Amministrazioni locali – Comune di Aosta in primis – e considerata la recente approvazione di uno schema di regolamento comunale su sale giochi e spazi per il gioco da parte del CELVA

Questa proposta normativa, che riprende la legge regionale n. 14/2015 in materia di prevenzione, contrasto e trattamento della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, mira a rendere effettiva fin dal 2019, e non dal 2020 o 2023, come previsto dalle norme transitorie, l’applicazione della distanza minima di 500 metri delle sale o dei locali che ospitano le “macchinette” da istituti scolastici, strutture culturali, ricreative, sportive, residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale, o da strutture ricettive per categorie protette e ludoteche per minori.

Commenta su Facebook