umbria consiglio regione
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Sono 111 gli esercizi pubblici che nell’arco dell’ultimo anno non risultano più presenti nell’elenco di quelli autorizzati ad installare slot nel territorio dela Regione Umbria. E’ quanto si evidenza nella Relazione riferita all’anno 2016 e al primo trimestre dell’anno 2017, in adempimento alla clausola valutativa prevista dalla legge regionale ’21/2014′ (Norme per la prevenzione, il contrasto e la riduzione del rischio della dipendenza da gioco d’azzardo patologico)”.

L’Atto è stato inserito tra i punti all’ordine del giorno della prossima riunione dell’Assemblea.

Nel documento si evidenzia anche l’attività del numero verde, affidato al centro regionale per il trattamento delle dipendenze. Al 28 febbraio 2017 sono state ricevute 89 chiamate,
di cui 50 effettuate direttamente dal giocatore, 37 da familiari o amici, 2 da associazioni.
Dei 50 giocatori che hanno chiamato, 22 erano umbri, 26 di fuori regione.
Tutti i dettagli della relazione a questo link.
La terza Commissione del Consiglio Regionale nella seduta del 6 settembre scorso

ha preso  atto,  senza formulare osservazioni dell’atto, ed ha deciso a maggioranza
di trasmetterla  all’Assemblea  legislativa per il dibattito.

 

Commenta su Facebook