umbria consiglio regione

“Sostenere e predisporre idonei e incisivi strumenti per contribuire alla prevenzione e al contrasto del radicamento delle associazioni di tipo mafioso in primo luogo il narcotraffico, il gioco d’azzardo, lo sfruttamento della prostituzione, il riciclo di denaro sporco e il traffico di armi”.

E’ quanto si legge in un emendamento (al programma di legislatura in Umbria, ndr) proposto dalla minoranza e presentato dal capogruppo del Pd Tommaso Bori, quindi successivamente rielaborato e poi condiviso da tutte le forze politiche, riguardante la “Lotta contro ogni tipo di mafia e di criminalità organizzata”.