slot

“Il fatto che molti locali stiano aderendo a questo progetto è un segnale importante nella direzione di una presa di coscienza sempre più profonda del fatto che il gioco d’azzardo rappresenta una vera e propria piaga sociale che colpisce dove le situazioni sono economicamente più difficili e drammatiche. Un ringraziamento va quindi a tutti i gestori che con coraggio appoggiano il progetto”.

Lo ha detto l’assessore all’istruzione, alle politiche per il superamento delle disabilità e alle pari opportunità del Comune di Udine, Elisa Asia Battaglia, in merito al progetto The Smart Play, che si propone di ridurre l’offerta di gioco d’azzardo. L’iniziativa si rivolge in primis agli esercenti di locali (bar, ristoranti e alberghi o esercizi assimilabili), che si impegnano a dismettere e/o non installare slot machine elettroniche, ma si rivolge indirettamente “anche ai consumatori consapevoli che con le loro scelte possono premiare i locali virtuosi”.

Commenta su Facebook