Attività ancora sospese forse fino alla fine del mese. E’ questa una delle ipotesi paventate in queste ultime ore. E’ infatti prevista l’ennesima riunione del governo con gli esperti per decidere delle prossime misure che dovranno essere attuate.
Secondo quanto riferiscono fonti di stampa i ministri del centrodestra starebbe facendo pressioni per allentare i divieti a partire dal 7 aprile prossimo.
Ipotesi che non vede d’accordo il resto del governo: troppo alto il numero dei contagi, così come quello delle vittime e soprattutto delle persone in terapia intensiva.
Si parla infatti di una eventuale mini proroga della zona rossa in Italia anche dopo Pasqua. Per ora non è stata ancora convocata, ma la cabina di regia tra il premier Mario Draghi e le forze di maggioranza chiamata a discutere delle nuove misure dovrebbe tenersi domani pomeriggio. A supportare la linea più ‘prudente’ ci sarebbero gli scienziati sono contrari al ritorno delle Regioni in fascia gialla. La riapertura di cinema e teatri inizialmente prevista per il 27 marzo certamente slitterà di almeno due settimane, come riferisce il Corriere della Sera, è più probabile che slitti di almeno due settimane.