Print Friendly, PDF & Email

‘Sono per contrastare il gioco patologico e affiancare chi ha bisogno, ma proibire il gioco legale non serve’. E’ il commento del consigliere regionale del Piemonte Andrea Tronzano (FI) alla bocciatura da parte della Commissione Bilancio del suo emendamento alla legge regionale sul gioco d’azzardo. ‘ Spero ancora in un ripensamento dei miei colleghi Consiglieri regionali. Ci sono gli spazi per una legge più equilibrata e equa, nel rispetto per il diritto alla salute.

La manifestazione (degli operatori del settore ndr)  del 18 settembre aiuterà a far capire le giuste ragioni di chi odia il gioco illegale e vuole solo fare il proprio lavoro nel rispetto delle leggi e delle libertà personali? Io ci conto’. ‘Il Consiglio regionale è sovrano e gli emendamenti devono ancora arrivare in aula per la discussione generale: c’è ancora tempo per riflettere e per cambiare idea’ conclude Tronzano.

Commenta su Facebook