slot
Print Friendly, PDF & Email

Lunedì sera durante il Consiglio comunale di Trieste è stata approvata all’unanimità una mozione del M5S per il contrasto al gioco d’azzardo patologico.
“Siamo molto soddisfatti dell’esito della mozione, il problema dell’azzardopatia nella nostra città è purtroppo molto diffuso – esordisce la portavoce comunale Elena Danielis -. Per questo motivo abbiamo presentato una mozione che chiede il rispetto della Legge Regionale 1/2014, finora rimasta inapplicata nel capoluogo giuliano”.

In particolar modo il M5S con questa mozione chiede che vengano individuati i luoghi sensibili presenti sul territorio, gli orari prestabiliti di accesso agli apparecchi da gioco, la rimozione di vetrofanie oscuranti e soprattutto la vigilanza affinché tutte le disposizioni di legge vengano scrupolosamente rispettate.

Il portavoce Alessandro Imbriani sottolinea come “la partecipazione durante il dibattito in commissione della d.ssa Francesca Vignola, sociologa e coordinatrice del tavolo tecnico regionale sul gioco d’azzardo patologico, sia stata importante per portare all’attenzione di tutti i commissari i gravissimi problemi legati all’azzardopatia e la necessità di un deciso e rapido intervento anche delle Istituzioni per contrastare il fenomeno”.

“Ora vigileremo – concludono i due pentastellati – che il Comune di Trieste si allinei finalmente alle disposizioni di legge nel più breve periodo possibile”.

Commenta su Facebook