“Con la presente ci permettiamo di intervenire per segnalare l’opportunità di replicare anche nel nostro Comune un’iniziativa messa in campo da molte amministrazioni in Italia, vedi Comuni vicini tipo Oderzo: l’uso dell’applicativo S.M.A.R.T. per il Monitoraggio e Analisi della Raccolta Territoriale del gioco. E’ possibile verificare lo spegnimento degli apparecchi video lottery anche da remoto. Grazie ad un sistema fornito da Sogei/Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, sarà possibile verificare in tempo reale l’accensione degli apparecchi VLT. Le “video lottery terminal” infatti, sono autorizzate a funzionare solo in determinate fasce orarie, anche grazie al Regolamento Comunale vigente. Ma non sempre i limiti imposti dalla legge vengono rispettati, e non sempre la polizia ha modo di intervenire tempestivamente”. Così il Gruppo attivisti 5 Stelle di Treviso in una nota inviata al sindaco Mario Conte.

“Oltre a regolare gli orari di apertura ora possiamo fare di più, potremo attuare dal comando di polizia il controllo comodamente da remoto verificando che i terminali siano regolarmente spenti negli orari concordati con controlli capillari impiegando il minimo sforzo. Chiediamo a tutti i consiglieri comunali, di qualsiasi schieramento politico essi facciano parte, di farsi portavoce nel proprio Comune per il bene dei cittadini chiedendo di mettere a calendario nel prossimo Consiglio Comunale la mozione che qui trovate nella versione adottata ad Oderzo, basterà adattarla alla realtà locale del Comune.

Sindaco e Giunta si impegnino per dotarsi il prima possibile del sistema di controllo automatico denominato S.M.A.R.T. tale da monitorare che gli orari di apertura e chiusura delle sale da gioco previsti dal nostro Comune siano rispettati a tutela dei cittadini ed anche sarà possibile consultare con semplicità tutti i dati relativi all’offerta del gioco fisico sia dal punto di vista economico (raccolta, vincite, spesa) che dal punto di vista quantitativo (numero esercizi, numero apparecchi, numero operatori) con relativa collocazione sul territorio, dotando le forze dell’ordine di questo utile strumento”.