slot

Anche il Comune di Trevenzuolo (VR) si è dotato di un regolamento comunale in materia di esercizio di giochi leciti. «Fin dal 2012 l’amministrazione comunale ha affrontato il tema della ludopatia, organizzando incontri pubblici di sensibilizzazione al problema», ha osservato il sindaco Roberto Gazzani.

«Nel 2013 il consiglio comunale approvò una mozione per chiedere alla Regione di legiferare in merito. Ora la legge regionale è stata approvata e dà la facoltà ai comuni di regolamentare la materia in merito alla dislocazione delle sale da gioco. Il limite di apertura serale sarà regolato da una mia ordinanza entro breve».

Il regolamento, approvato dal consiglio comunale con l’astensione del gruppo Uniti per il futuro, prevede che ci sia una distanza di almeno 500 metri delle sale gioco da scuole, luoghi di culto, impianti sportivi, posti frequentati da giovani, parchi e giardini pubblici, biblioteche, spazi civici.

Commenta su Facebook