“L’ordinanza di oggi del Presidente della Provincia prevede la riapertura delle sale slot, bingo e scommesse. Continua la chiusura dei supermercati, il divieto a praticare sport di contatto, il servizio di trasporto possibile solo fino alle 21, però il gioco d’azzardo, per Fugatti può ripartire”. Così in una nota Elisabetta Bozzarelli, consigliere comunale Pd a Trento.

“Nell’ordinanza non trovo considerazioni motivate per questa scelta, ma prendo atto che per questa giunta il gioco d’azzardo viene prima di trasporto pubblico e sport: mobilità, benessere e socialità, attendono. Ripeto, nonostante le minacce e le gravi offese ricevute, per aver proposto in consiglio comunale a Trento di prevedere la chiusura per tutta la durata dell’emergenza sanitaria delle sale gioco, che riaprire al gioco d’azzardo è un messaggio, da un punto di vista etico, sbagliato. Dico anche che vanno sostenuti i lavoratori e le lavoratrici di questo settore. A Trento il consiglio comunale ha scelto di continuare a tenere chiuse queste attività. Ora al sindaco il compito di rispettare la decisione dell’organo democratico della città. Attendiamo l’ordinanza!”.