Il Comune di Teramo ha pronta la bozza di ordinanza per normare l’apertura di sale giochi e l’impiego delle slot in città. Nei prossimi giorni si terranno incontri specifici con Asl, Sert e associazioni del settore. L’intento è capire se è possibile migliorarla.

Teramo, come ricorda l’assessore Antonio Filipponi, è la quarta provincia in Italia per spesa pro capite in gioco d’azzardo. Con l’ordinanza si potranno limitare gli orari: l’indirizzo è quello di lasciare aperte le sale giochi e accese le macchine (awp e vlt) per un massimo di 8 ore al giorno.