Approda alla Camera dei Deputati, in Commissione Bilancio, una proposta per introdurre una tassazione alla fonte sul gioco d’azzardo.

Mercoledì si è tenuta una riunione della commissione per il bilancio della Camera dei deputati della Repubblica Ceca e uno dei punti principali della riunione è stato il cosiddetto pacchetto fiscale, che comprende anche una tassazione delle vincite che superano la cifra di 100.000 CZK . La Commissione non ha ancora adottato un chiaro parere sulla proposta nuova e prebvede di proseguire l’esame tra due settimane, ma la discussione ha permesso di capire quale sia la posizione del governo.

Il ministero abbandona la sua idea originaria di una ritenuta alla fonte su ogni vincita e concorda con un emendamento che include l’imposta sul reddito del giocate nell’arco dell’intero anno solare e non sarà lordo, ma solo sulle vincite.

Soluzione che sembra piacere alla Associazione dei giocatori di poker per i quali però l’attuale limite dovrebbe passare da 100 mila corone a 500 mila o addirittura 1 milione di corone.

Lo stesso Ministero delle finanze  ha già ridotto in modo significativo la sua stima delle entrate da questa imposta:inizialmente contava di incassare 3,6 miliardi all’anno, ora questa stima è addirittura diminuita di sei volte a 600 milioni .