L’eurodeputato e coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani (nella foto), ha lanciato un appello ai ministri del governo Draghi, a cominciare dai ministri della Lega, a dare una risposta positiva per una riapertura anticipata delle sale gioco legali.

“Riaprire il primo luglio è troppo tardi. Perché bisogna continuare a contrastare il gioco clandestino, che, come ha detto il procuratore antimafia De Raho porta vantaggi soltanto alla mafia, alla camorra, alla ‘ndrangheta, alla malavita in generale. Si tratta di una perdita di circa 20 milioni di euro al giorno. La lotta alla criminalità non può passare in secondo piano, bisogna tagliare l’erba sotto ai piedi, impedire che ci siano introiti che si perdono da parte dello Stato e finiscono nelle tasche della malavita. Ecco perché chiediamo che si anticipino i tempi di riapertura e che nel Decreto Sostegni bis ci sia una azione forte per aiutare tutte le imprese che hanno avuto dei costi fissi che non sono stati in qualche modo compensati”.