La pubblicità delle società di gioco d’azzardo in Svezia ha registrato un calo del 44% dopo la nuova regolamentazione del mercato introdotta a gennaio.

 Il ministro svedese della previdenza sociale Ardalan Shekarabi ha dichiarato che da quando è entrata in vigore la nuova regolamentazione del mercato dei giochi, il marketing aggressivo delle società di gioco è diminuito del 44%.

Shekarabi ha detto che il riallineamento è stato finora un successo. “Molte persone non ci credevano”, ha dichiarato il ministro in una conferenza stampa.

Nel 2018, le società di gioco hanno investito 682 milioni di euro nel marketing e da gennaio la cifra è scesa a 402 milioni di euro. Tuttavia, Shekarabi afferma che il governo non è ancora soddisfatto dei numeri e continuerà a seguire gli sviluppi. “L’obiettivo rimane quello di far passare la legislazione che limita la pubblicità aggressiva ai giochi”, ha affermato.

Questa indagine è stata commissionata al fine di trovare ulteriori restrizioni sul mercato dei giochi, che dovrebbero essere presentate nel 2020.

Dopo la nuova regolamentazione di gennaio, il regolatore del gioco d’azzardo Spelinspektionen ha avviato 41 casi una indaginee in 28 di questi si è arrivati ad una decisione finale. Il regolatore ha anche revocato una licenza. “Le aziende hanno ampiamente rispettato le decisioni”, ha dichiarato Ardalan Shekarabi.

 

Nell’ambito di un tentativo di migliorare le sue misure antiriciclaggio, la Svezia intende introdurre anche un nuovo sistema di segnalazione .

Spelinspektionen ha fatto sapere che dal 13 gennaio 2020 farà il suo debutto nel mercato locale il sistema di segnalazione goAML. Questo nuovo metodo sarà utilizzato per denunciare attività sospette di riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo.

Il regolatore ha affermato che il nuovo sistema, fornito dalle Nazioni Unite, aumenterà la qualità delle segnalazioni  per le autorità finanziarie.