Annullare la norma contenuta nel Decreto-legge 24 dicembre 2021, n. 221, recante proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

E’ quanto chiedono con diversi emendamenti i senatori di Fratelli di Italia e del Gruppo Misto. Nello specifico la proposta cancellerebbe di fatto l’obbligo di Green Pass Rafforzato per entrare in alcuni esercizi pubblici, tra cui sale scommesse e sale gioco in generale.

I senatori di Fratelli di Italia Malan e La Russa propondo la cancellazione dell’articolo 10 e in alternativa l’eliminazione di questa tipologia di attività tra quelle tenute a rispettare l’obbligo.

Il senatore Malan al riguardo ha presentato anche un ordine del giorno. Di seguito il testo integrale:

Il Senato,

            in sede di esame del disegno di legge di “Conversione in legge del decreto-legge 24 dicembre 2021, n. 221, recante proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19” (A.S. 2488);

        considerato che:

            sono stati resi noti numerosi episodi in cui, pur in presenza di tutti i requisiti necessari al rilascio della certificazione verde e in assenza delle circostanze che ne comportano la revoca o la scadenza, i controlli rilevavano la mancata validità dei medesimi sottoponendone i titolari a gravi disagi e difficili trafile burocratiche per riattivare il lasciapassare, non sempre coronate da successo;

        impegna il Governo

            ad istituire un centro di intervento accessibile sia per telefono sia attraverso la rete informatica che intervenga prontamente in tali circostanze;

            a rifondere le vittime di tali disguidi dai danni conseguenti.