“Aumentare le risorse per i giovani ed anziani al fine di tenerli lontani alla dipendenza del gioco, ma nello stesso tempo vigilare affinché giochi “legali”, gestiti anche dallo Stato, non diventino fonte di attrazione per potenziali scommettitori”.

Lo scrive il consigliere comunale M5S di Sulmona (AQ), Angelo D’Aloisio, in una lettera aperta inviata alle direzioni regionali della Guardia di Finanza e dei Monopoli di Stato, in merito ai recenti e preoccupanti dati forniti dalla ASL dell’Aquila sulle dipendenze giovanili.

“Si tratta di un tema importante e delicato perché riguarda un fenomeno che vede ragazze e ragazzi, spesso anche molto giovani, riunirsi in gruppi con lo scopo di giocare, scommettere, porre in essere comportamenti antisociali, e in alcuni casi arrivare anche a commettere reati molto gravi. La pandemia – si legge nella lettera – ha reso più vistosi i fenomeni sociali, non solo per averli acuiti, ma anche per averci reso più consci. Nella consapevolezza che solo attraverso azioni congiunte sia possibile prevenire il disagio giovanile e le sue conseguenze, chiediamo l’istituzione di un Tavolo di coordinamento, esteso anche ai rappresentanti degli enti regionale provinciali e comunali. Il Tavolo, dove è stato già sperimentato, ha compiuto una mappatura di tutte le iniziative già in essere presso le singole Amministrazioni coinvolte e sono scaturite iniziative di carattere emergenziale. Il tavolo di coordinamento dovrà stanziare risorse per attivare e rinforzare i servizi di neuropsichiatria per l’infanzia e l’adolescenza, i servizi socio-sanitari, gli spazi giovani dei Centri per le famiglie e dei servizi educativi, oltre che delle organizzazioni del terzo settore; sportelli di ascolto nelle scuola. Per quanto riguarda i giochi gestiti dallo Stato non basta riportare la dicitura: “Questo gioco nuoce alla salute”. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, sono 18 milioni gli italiani che non riescono a resistere al gioco d’azzardo. Di questi circa 700 mila giocatori d’azzardo sono minorenni”.

Di seguito il testo integrale della lettera:

“Direzione regionale Monopoli di Stato Abruzzo
Capitano GdF Compagnia Sulmona, Cecilia Tangredi
Loro sedi via mail
Oggetto: dati ludopatia Asl 1 Abruzzo

In merito ai recenti dati diffusi dalla Asl 1 Abruzzo riguardo la ludopatia emerge drammaticamente che molti concittadini, in prevalenza adolescenti e anziani, ricorrano sempre più frequentemente al gioco, sia attraverso le slot machine che on line. Si tratta di un tema importante e delicato perché riguarda un fenomeno, che vede ragazze ragazzi spesso anche molto giovani, o genitori e anziani, riunirsi in gruppi con lo scopo di giocare, scommettere, porre in essere comportamenti antisociali, e in alcuni casi arrivare anche a commettere reati molto gravi. La pandemia ha reso più vistosi i fenomeni sociali, non solo per averli acuiti, ma anche per averci reso più consci. Nella consapevolezza che solo attraverso azioni congiunte sia possibile prevenire il disagio giovanile, la ludopatia e le sue conseguenze, chiediamo l’istituzione di un Tavolo di coordinamento, esteso anche ai rappresentanti degli enti regionale provinciali e comunali. Il Tavolo, dove è stato già sperimentato, ha compiuto una mappatura di tutte le iniziative già in essere presso le singole Amministrazioni coinvolte e sono scaturite iniziative di carattere emergenziale.
Il tavolo di coordinamento dovrà stanziare risorse per attivare e rinforzare i servizi di neuropsichiatria per l’infanzia e l’adolescenza, i servizi socio-sanitari, gli spazi giovani dei Centri per le famiglie e dei servizi educativi, oltre che delle organizzazioni del terzo settore; sportelli di ascolto nelle scuola. Per quanto riguarda i giochi gestiti dallo Stato, siano essi gratta e vinci, slot machine o giochi on line, non basta riportare la dicitura: “Questo gioco nuoce alla salute”. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, sono 18 milioni gli italiani che non riescono a resistere al gioco d’azzardo. Di questi circa 700 mila giocatori d’azzardo sono minorenni. Resta sottointeso il mio impegno politico affinchè il Comune di Sulmona aumenti le risorse per i giovani e gli anziani al fine di tenerli lontani dalle dipendenze. Restando a disposizione porgo i miei più cordiali saluti.

Angelo D’Aloisio
Capo gruppo Movimento 5 Stelle Comune di Sulmona”.

Articolo precedenteBetsson, settimo trimestre consecutivo di crescita
Articolo successivoScommesse calcio, coppe europee: all’Olimpico la Roma sfida lo Slavia Praga per la testa del girone. El Shaarawy in gol a 3,30 su StarCasinò Bet