Stabilità, Commissione Ue: “Valutazione più prudente su andamento entrate e alcune misure come i giochi”

(Jamma) – L’Italia non rispetta la regola Ue del debito, non lo farà fino al 2019 ed è in ritardo sull’attuazione di alcune norme della delega fiscale. E’ quanto si legge nel documento tecnico che accompagna l’opinione della Commissione Europea…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteStabilità, Baretta (Mef): “Non abbiamo preso decisioni, appena scadono termini per gli emendamenti vedremo”
Articolo successivoHöltkemeier (European Lotteries): “Match fixing mina valori di credibilità nello sport, sviluppare programmi di informazione e prevenzione tramite la cooperazione”