scommesse
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Secondo quanto appreso da Jamma nel Ddl Bilancio 2018 è prevista, nell’articolo riguardante “Disposizioni in materia di sport”, la modifica dell’articolo 1, comma 945, della legge 28 dicembre 2015, n. 208, recante la disciplina dell’imposta unica sulle scommesse sportive.

“A decorrere dal 1 gennaio 2018, l’imposta unica sulle scommesse sportive a quota fissa è
stabilita nella misura del 19 per cento, se la raccolta avviene su rete fisica, e del 23 per cento, se la raccolta avviene a distanza”.

Il provvedimento, che ha per oggetto l’imposta unica sulle scommesse sportive a quota fissa, la innalza quindi dal 18 al 19 per cento, se la raccolta avviene su rete fisica, e dal 22 al 23 per cento, se la raccolta avviene a distanza. “Questa disposizione permetterà di reperire quelle maggiori entrate per l’Erario che serviranno ad alimentare strutturalmente il Fondo Sport e Periferie”.

Commenta su Facebook