slot azzardo gioco
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – «Da ora in avanti non si potranno più installare nuove macchinette in locali già esistenti o di nuova apertura, entro i 500 metri di distanza da parchi pubblici, scuole, oratori, centri di aggregazione comunali e non frequentati da minorenni».

E’ quanto dichiarato dal vicesindaco di Spino d’Adda (CR), Enzo Galbiati, in seguito al provvedimento adottato nei giorni scorsi dalla giunta Poli, in applicazione della normativa regionale sul gioco d’azzardo.

Un lunghissimo elenco di luoghi sensibili quello predisposto dal Comune, che di fatto impedisce l’installazione di nuovi apparecchi in città.

Commenta su Facebook