slot azzardo gioco
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Non sarà più possibile avere proventi dal gioco d’azzardo per le associazioni e circoli ricreativi che hanno la loro sede in locali di proprietà del Comune della Spezia”.

Così in una nota Giacomo Peserico, consigliere della Lista Toti-Forza Italia.

“Ora è scritto nero su bianco grazie al nuovo regolamento sulle concessioni degli immobili, che mercoledì sera in consiglio comunale è stato presentato dall’assessore Manuela Gagliardi e votato dalla maggioranza della giunta Peracchini con l’astensione delle opposizioni. Si conclude così con un successo una lunga battaglia di civiltà iniziata nel 2015 dall’allora gruppo di opposizione di Forza Italia che, in occasione di un dibattito su una mozione riguardante la ludopatia, con un emendamento propose di prevedere il divieto del gioco d’azzardo negli immobili di proprietà del Comune della Spezia.

Votando contro all’emendamento, il PD provò a far prevalere l’interesse dei bilanci dei circoli su una sacrosanta lotta a 360 gradi contro il gioco d’azzardo, ma nonostante ciò la proposta di Forza Italia fu approvata con il voto favorevole delle opposizioni e del consigliere Ferraioli, con le astensioni dei consiglieri Manfredini e Masia e grazie anche a qualche assenza tra i banchi dell’allora maggioranza di centrosinistra.

Nei mesi successivi, però, tale divieto non fu attuato fintantoché la giunta Peracchini e la sua maggioranza non si sono insediate e hanno ripreso con determinazione quanto aveva deciso il consiglio comunale circa 2 anni prima.

D’ora in poi chi vorrà utilizzare gli immobili del Comune dovrà fare a meno dei facili proventi delle slot machine”.
Commenta su Facebook