slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Nel consiglio comunale de La Spezia tenutosi ieri è stata approvata la delibera in merito all’approvazione del regolamento per la disciplina della concessione, locazione ed affitto di beni immobili comunali o nella disponibilità del Comune.

E’ stata presentata dall’assessore Manuela Gagliardi. “Il regolamento sostituirà quello del 1998, c’è la necessità di adeguarlo alle nuove normative. I criteri con cui verranno valutate le domande sono legati sia al luogo dove viene svolta l’attività dell’associazione (maggior punteggio alle associazioni che svolgono attività sul territorio del comune della Spezia) sia alla qualità dei servizi. Prevedendo anche agevolazioni per attività di interesse generale non lucrative che possono portare all’abbattimento del canone di mercato dell’80%. Le associazioni, ottenendo questi vantaggi, saranno chiamate ad avere maggiori cautele. Dovranno fornire una relazione annuale sulle attività che andranno a svolgere.

Abbiamo introdotto un divieto all’articolo 12 che vieta nei locali, dati in concessione, il gioco d’azzardo e le scommesse ancorché realizzate dallo stato (ad esempio le slot machines)”.

Il M5S si è astenuto “con dispiacere su questa delibera – ha affermato la consigliera del M5S Jessica De Muro -. Siamo molto contenti per l’articolo 12 riguardo le slot machines. Però non capiamo se tutto questo andrà ad influire aumentando i canoni, per questo ci asterremo”.

La delibera ha ricevuto l’approvazione della maggioranza, in particolare del consigliere Luigi De Luca. “Il gruppo di Spezia Vince esprime voto positivo. In questo modo viene fatta finalmente chiarezza sulla disponibilità degli immobili comunali. Ricordo anni fa chiesi una sede per un’associazione di volontariato, mi fu risposto picche perché era a discrezione dell’assessore di turno. Questo nuovo regolamento è una vittoria per tutte le associazioni presenti sul territorio”.

Commenta su Facebook