A poco più di un mese dalla data, il 23 settembre, dopo la quale la Spagna rischia di andare a nuove elezioni, Podemos propone ai socialisti di avviare un nuovo negoziato per un accordo di governo.

La formazione della sinistra radicale guidata da Pablo Iglesias, che il 25 luglio scorso ha negato in aula la fiducia ad un nuovo governo di Pedro Sanchez nonostante l’offerta di diversi ministeri, oggi ha presentato un documento di proposte programmatiche, un centinaio di pagine, con 10 punti su cui avviare il dialogo politico.

Tra questi la voce ‘Scommesse’.

Negli ultimi anni si sono moltiplicate le modalità di gioco online che utilizzano formule pubblicitarie molto aggressive, rendendo questa attività molto accessibile a tutti i tipi di persone, compresi i minori, generando seri problemi di dipendenza e gioco d’azzardo. È essenziale reindirizzare questa situazione e proteggere il pubblico dalla dipendenza da gioco d’azzardo.

Per fare questo:

20. Approveremo un regolamento sulla pubblicità del gioco d’azzardo e delle scommesse online a livello statale simile a quello dei prodotti del tabacco.

21. Studieremo l’inclusione nel quadro normativo del gioco d’azzardo e del gioco d’azzardo online di informazioni, gestione e misure di limitazione per il consumo di giochi, che consentono di rafforzare l’autocoscienza e l’autonomia del giocatore per pratiche di consumo sane e prevenire, anticipare e, se del caso, identificare schemi di gioco problematici, migliorando la protezione dei consumatori.

22. Esortiamo gli operatori del gioco d’azzardo e delle scommesse a partecipare allo sviluppo di azioni di informazione, prevenzione, sensibilizzazione e riparazione per i possibili effetti indesiderati derivanti dall’attività di gioco.

23. Reindirizzeremo la commissione per la gestione amministrativa del gioco che gli operatori online pagano a iniziative di prevenzione, consapevolezza, intervento e controllo, nonché per riparare gli effetti negativi prodotti dall’attività di gioco. Le tasse su queste imprese saranno aumentate, con l’obiettivo di aumentare gli investimenti nella prevenzione e nel trattamento del danno sociale che producono.

24. Per quanto riguarda i locali di gioco fisici:

  • Impedire l’apertura di questi locali entro le 22:00.
  • Gli verrà richiesto di inviare un segnale di avvertimento sui pericoli del gioco d’azzardo al loro ingresso.
  • La vicinanza alle scuole sarà limitata.
  • Promozioni come “bonus di benvenuto”, cibo e bevande più economici saranno proibiti e saranno stabiliti limiti di scommessa e di spesa giornalieri e mensili.
  • Parallelamente e in collaborazione con le comunità autonome e le entità locali, verrà progettata una politica per l’apertura di centri sociali per i giovani in questi quartieri, che sono spazi co-gestiti in cui possono sviluppare attività ricreative. Vale a dire, una politica di chiusura delle strutture di gioco d’azzardo e apertura dei centri sociali nei quartieri ”.

 

Commenta su Facebook