Il governo spagnolo ha confermato di avere un piano per la riapertura di slot e sale giochi.

Secondo quanto dichiarato alla stampa dal Ministero del Comsumo, competente in materia di giochi, il piano di desescalada, ovvero l’allentamento delle restrizioni introdotte per contrastare la diffusione del virus COVID-19, per le diverse attività di gioco “non è classificato in base alla loro caratterizzazione come attività economica, ma piuttosto in base alla loro capacità di garantire il distanziamento sociale ”.

Nella cosiddetta fase II, potranno farlo, con limiti di capacità, “prima i piccoli  ocali che possono garantire la distanza fisica in base alla capacità, e nella fase III, quelli grandi”.

Le autorità hanno spiegato anche che “ scommesse e sale gioco terrestri non sono di competenza statale ( ma delle regioni autonome ndr) e quindi non dovrebbero essere confuse con le competizioni di gioco che ricadere presso il Ministero degli affari dei consumatori. E’ altrettanto vero che in questo momento nella situazione attuale di emergenza il governo ha il controllo su ogni decisione. . La vicepresidenza coordina la fase di desescalada e il Ministero della Sanità emana le direttove”. ,