Print Friendly

(Jamma) – “L’informazione è uno dei pilastri su cui si fonda la democrazia. Il primo ed essenziale modo per conoscere fatti e avvenimenti e costruirsi un’opinione. L’informazione locale è probabilmente anche il primo ambito che consente ai cittadini di sentirsi parte ogni giorno della vita della propria comunità. A causa di una serie di ragioni come il calo delle inserzioni pubblicitarie e la diminuzione di fondi nazionali, è però un settore che vive una crisi profonda” richiama la consigliera regionale Pd Emilia Romagna, Lia Montalti.

“Per questa ragione, con una legge regionale dedicata di cui sono tra i firmatari, abbiamo voluto affrontare la questione e prevedere regole omogenee e trasparenti per sostenere l’editoria locale” evidenza la consigliera a margine del voto di approvazione in Aula della disciplina.

La legge abbraccia tutto il settore: carta stampata, testate web, tv, radio e agenzie di stampa. I contributi previsti sono esclusi per gli editori di televendite, i media che trasmettono o promuovono programmi vietati ai minori o pubblicizzino il gioco d’azzardo e per le imprese riconducibili a partiti e movimenti politici, organizzazioni sindacali, professionali e di categoria.

Commenta su Facebook