Logo SOGEI

“Con riferimento all’oggetto sociale, e nel rapporto in house providing con il Ministero dell’economia e delle finanze, le principali attività di Sogei si sviluppano nell’ambito: (…) delle entrate erariali del gioco cd. “regolato” (scommesse ippiche e sportive, apparecchi, gioco on line, controllo e convalida dei giochi, giochi numerici a totalizzatore nazionale)”.

E’ quanto si legge nella relazione della Corte dei Conti al parlamento sulla gestione finanziaria degli Enti sottoposti a controllo in applicazione della legge 21 marzo 1958, n. 259, con specifico riferimento a Sogei (esercizio 2019).

“Relativamente al Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex d.lgs. n. 231 del 2001 (MOG Sogei), nel corso del 2019 e all’inizio 2020 sono stati effettuati gli aggiornamenti per l’allineamento alle variazioni organizzative e per il recepimento delle novità legislative introdotte nel catalogo dei reati presupposto: (…) ampliamento del quadro normativo con l’area dei reati tributari e di frode in competizioni sportive, esercizio abusivo di gioco o di scommessa e giochi d’azzardo esercitati a mezzo di apparecchi vietati”.

Con riferimento agli ambiti e ai progetti del piano triennale 2017-2019 si fa riferimento “anche alla lotteria degli scontrini, al palinsesto complementare ippico e al registro unico delle autoesclusioni”.

Per quanto riguarda il comparto Monopoli, “Sogei realizza soluzioni tecnologiche avanzate che permettono all’Agenzia delle dogane e dei Monopoli di svolgere le attività di controllo e gestione del comparto dei giochi pubblici. Il progetto lotteria degli scontrini ha lo scopo di incentivare i consumatori a richiedere il rilascio della certificazione fiscale in modo da contrastare l’evasione fiscale (IVA e Imposte sui redditi) da “occultamento dei corrispettivi” sulle vendite e sulle prestazioni “al minuto”. Il sistema predisposto è composto da: un sistema di raccolta ed elaborazione dei dati trasmessi; un sistema di estrazione premi; un portale web per il cittadino con autenticazione all’accesso”.

Analizzando nel dettaglio i dati di consuntivo registrati sulle diverse modalità di pricing si evidenzia che “la crescita dei ricavi per prodotti servizi specifici progettuali è stata determinata dalle maggiori attività realizzate in particolare per: l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, principalmente per l’attuazione della riorganizzazione dell’Agenzia, l’evoluzione del sistema delle accise, la realizzazione del progetto relativo alla lotteria degli scontrini, l’attuazione dei progetti finanziati nell’ambito PON Legalità (evoluzione dell’European Maritime Single Window dell’e-manifest, della digitalizzazione porti, monitoraggio e analisi di rischio per i giochi), l’ampliamento dei servizi cooperativi tra gli operatori doganali e gli utenti esterni”.

All’interno dei fondi per rischi si registra: “un incremento del fondo rischi per controversie, la cui consistenza è pari a euro 5.627.125 (euro 5.497.646 al 31 dicembre 2018) e che riguarda il rischio connesso alla compensazione contabile tra debiti e crediti verso un fornitore dichiarato fallito dal Tribunale di Milano a novembre 2010, per euro 1.188.001 (invariato rispetto al 31 dicembre 2018) e altre controversie, per complessivi euro 4.439.124 (euro 4.292.945 al 31 dicembre 2018), derivanti da contenziosi del lavoro. Nel corso del presente esercizio il fondo è stato utilizzato per euro 16.700 a seguito del pagamento delle spese legali relative al giudizio in essere con la Procura Regionale del Lazio della Corte dei conti, inerente alla vicenda delle maxipenali ai concessionari newslot, rilasciato per euro 409.521 a fronte di pre-contenziosi e contenziosi che si sono risolti a favore della Società e incrementato per euro 555.700 per l’adeguamento della quantificazione del rischio dei contenziosi in corso; il fondo rischi industriali gestione giochi, che ammonta a euro 500.000 (invariato rispetto al 31 dicembre 2018), è stanziato a fronte di rischi su eventuali disservizi contestati a Sogei, relativamente alle attività svolte nell’ambito della gestione dei Totalizzatori nazionali delle scommesse ippiche e sportive. Il fondo non ha subito movimentazioni nel corso dell’esercizio”.