L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato la circolare in materia di riattivazione di termini e procedure in materia di raccolta del gioco tramite apparecchi da intrattenimento.

A partire da oggi vlt e slot potranno essere riattivate in Valle D’Aosta, Lombardia, Piemonte, Friuli, Toscana, Umbria, Molise, Campania, Puglia e Sicilia.

DETERMINAZIONE DIRETTORIALE N.180229DEL 12GIUGNO 2020DIAUTORIZZAZIONE ALLA RIAPERTURA DELLA RACCOLTA DEL GIOCOPUBBLICOIN ATTUAZIONE DEL DPCM11.06.2020

La determinazione direttoriale n. 180229 del 12 giugno 2020ha disposto all’articolo 1 “… la riattivazione delle piattaforme per l’esercizio delle attività di gioco all’interno delle sale giochi, sale scommesse e sale bingo e degli esercizi che raccolgono giochi tipici di tali sale, a condizione che le Regioni e le Province Autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli ole linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi, nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli, o nelle linee guida nazionali, e comunque, in coerenza con i criteri di cui all’allegato 10 del D.P.C.M. 11 giugno 2020” precisando, pertanto che “… la raccolta di tutti i giochi pubblici nelle sale e negli esercizi di cui all’articolo 1 è consentita a seguito dell’adozione, secondo quanto previsto dalla normativa vigente, dei provvedimenti delle Regioni e delle Province autonome di cui al D.P.C.M. 11 giugno 2020”. Si rende, pertanto, necessario adeguare le prescrizioni emanate in materia di apparecchi da intrattenimento, che avevano sospeso, per il periodo di emergenza, specifici termini di decadenza e procedimentali.Le precedenti direttive sono pertanto modificate nel senso di seguito indicato, tenendo conto, anche alla luce dei contenuti della suesposta determinazione direttoriale, di una verosimile asincronica riapertura della raccolta del gioco pubblico sul territorio nazionale che induce a rinviare a breve termine la riapertura di alcuni specifici procedimenti. Sospensione base imponibile forfetaria del PreuIn relazione alla sospensione della maturazione della base imponibile forfetaria del Preu sugli apparecchi da intrattenimento di cui all’articolo 110, comma 6, lett. a) del TULPS precedentemente posti in manutenzione straordinaria, si rammenta che la connessione dell’apparecchio alla rete telematica e la trasmissione al sistema di controllo AWP della prima lettura valida di contatori decreta il termine dell’intervento di manutenzione straordinaria e della sospensione della maturazione del Preu.

Si rammenta, altresì, che ove non sia possibile procedere alla suddetta lettura per effetto di un danneggiamento, l’apparecchio, essendo in stato di manutenzione, non maturerà il Preu. Resta inteso che ove il funzionamento dell’apparecchio non possa essere ripristinato nell’ambito della manutenzione stessa, devono ritenersi applicabili le ordinarie disposizioni relative alle modalità di determinazione del Preu per il periodo precedente alla sospensione, decorrente dall’ultima lettura trasmessa. Sino a nuova e diversa comunicazione il superamento del termine previsto con riferimento alla durata dell’intervento di manutenzione non è valutato ai fini del rispetto del relativo livello di servizio.Sospensione dei termini decadenziali dei titoli autorizzatori e altri terminiIl decorso del termine decadenziale di cui all’art. 38, comma 5, della legge 23.12.2000, n. 388, previsto per le ipotesi di temporaneo mancato collegamento alla rete telematica rimane sospeso sino a nuova e diversa comunicazione.A far data dal 15 giugno riprendono ordinariamente a decorrere i termini vigenti per i procedimenti inerenti alla cessazione di efficacia dei titoli autorizzatori, alla rottamazione ai sensi del decreto direttoriale 30.03.2018 n. 38169 e della determinazione 30.04.2018 n. 72041, nonché alle istanze di rilascio di nulla osta di esercizio in sostituzione dei corrispondenti già cessati ovvero ai procedimenti la cui conclusione necessita della materiale consegna di documentazione all’Ufficio competente. Restituzione smart card e titoli autorizzatoriCon riferimento alle richieste di modifica/sostituzione degli apparecchi da intrattenimento presentate nell’ambito della procedura straordinaria per riduzione del pay out, continua ad essere assicurata la possibilità di consegna differita del dispositivo di controllo e dei titoli autorizzatori, come da direttiva contenuta nella nota R.U. n. 88930 del 12.03.2020, sino a nuova e diversa comunicazione.Sospensione della decorrenza del termine di riscossione dei ticket VLT Con separata comunicazione saranno fornite istruzioni relative al termine fissato per la presentazione della richiesta di pagamento del ticket dall’articolo 13.2 del decreto recante le regole tecniche di produzione dei sistemi di gioco VLT di cui al decreto direttoriale 4.04.2017.