Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) All’insegna della trasparenza l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli la scorsa settimana ha pubblicato i dati relativi alla raccolta dei giochi pubblici ma avrebbe preso tempo, a quanto ci risulta, sulla richiesta di accesso agli atti formulata lo scorso 31 agosto sul numero di AWP o Slot installate al 31 dicembre 2016, e i vari aggiornamenti avvenuti in corso del 2017, circa le procedure per la riduzione (prima del 15% entro fine 2017, quindi del 19,9% entro fine aprile 2018) delle istallazioni.

Si tratta delle disposizioni previste dalla ‘manovrina’ della scorsa primavera che, all’articolo 6 contiene alcune norme specifiche relative al taglio del numero di nulla osta di esercizio degli apparecchi di cui comma 6, lettera a), del testo unico di pubblica sicurezza, da attuare, secondo le modalità indicate con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da emanare entro il 31 luglio 2017i due fasi: la prima alla data del 31 dicembre 2017, quando il numero complessivo dei nulla osta di esercizio dovrà essere non superiore a 345mila, e la seconda alla data del 30 aprile 2018 quando il numero complessivo dei nulla osta di esercizio non potrà essere superiore a 265mila.

E proprio la questione della riduzione del parco macchine sarà uno dei temi caldi di questi giorni a Roma dove si terrà Enada, la manifestazione fieristica dedicata al settore degli apparecchi da intrattenimento. Tema particolarmente sentito dagli operatori che da tempo chiedono chiarezza su numeri e modalità di intervento.

Nel frattempo la nostra redazione è venuta in possesso di un documento redatto dall’Amministrazione che purtroppo non chiarisce completamente le ipotesi da cui sono scaturiti i molti dubbi di questi mesi sulle fusioni e le politiche commerciali dei diversi concessionari. Le società titolari dei nulla osta di esercizio dovranno infatti procedere nella disistallazione degli apparecchi, anche se non sappiamo ancora secondo quale criterio.

In attesa che sia l’amministrazione, questa volta, a fare chiarezza su come avverrà la prevista riduzione dell’offerta, pubblichiamo le tabelle riepilogative frutto di una elaborazione dei dati dell’ADM su numero dei nulla osta d’esercizio e calcolo dismissioni.

Commenta su Facebook