Il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri ha inviato, con lettera in data 30 settembre 2022, la seguente sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea, adottata a seguito di domanda di pronuncia pregiudiziale proposta da un’autorità giurisdizionale italiana, che è stata trasmessa, ai sensi dell’articolo 144-ter del Regolamento, alla 2a, 6a, 8a, 10a e 14a Commissione permanente del Senato:

sentenza della Corte (Seconda sezione) del 22 settembre 2022, cause da C-475/20, a C-482-20, Admiral Gaming Network Srl e altri contro Agenzia delle dogane e dei monopoli. Domande di pronuncia pregiudiziale proposte dal Consiglio di Stato. Libertà di stabilimento – Restrizioni – Giochi d’azzardo – Concessioni di gestione dei giochi praticati mediante apparecchi da gioco – Normativa nazionale che impone un prelievo ai concessionari – Principio della tutela del legittimo affidamento (Doc. XIX, n. 168).

Articolo precedenteSuperEnalotto bacia Giovinazzo (BA) con un “5” da oltre 65mila euro
Articolo successivoScommesse Serie A: Torino-Juve, quote equilibrate per il derby anticrisi. Carica Inter contro la Salernitana, a San Siro vola l’«1» su Planetwin365