slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Anche a Langhirano (PR) ora c’è una mappa delle zone in cui verrà vietato il gioco d’azzardo. Il Comune ha infatti individuato i “luoghi sensibili” del territorio (scuole, parrocchie, impianti sportivi, centri di aggregazione) nelle vicinanze dei quali è vietata l’installazione di nuove slot machines e dovranno essere spenti gli apparecchi esistenti, una volta che scadrà la concessione.

Con il «Regolamento per la prevenzione delle patologie e delle problematiche legate al gioco d’azzardo», il Comune di Langhirano ha individuato 59 “luoghi sensibili”: 8 scuole, 20 luoghi di culto, 7 impianti sportivi, 4 strutture residenziali sanitarie, 3 strutture ricettive per categorie protette e 17 luoghi aggregativi per giovani, compresi i parchi pubblici. Nelle carte disegnate dal municipio compaiono 19 esercizi commerciali (bar, tabaccherie, circoli) in cui sono installate le slot machines. Solo 2 di questi locali rispettano la distanza dai cosiddetti luoghi sensibili.

La maggioranza delle slot dovrà quindi essere rimossa, ma non nell’immediato. Le macchinette possono infatti rimanere fino a naturale scadenza della concessione, che mediamente è decennale. L’impatto su sale giochi e attività commerciali sarà comunque pesante.

Commenta su Facebook