“Per anni il settore azzardo ha pagato pochissime tasse ed ha avuto condoni garantiti dai governi Pd-Forza Italia. Ce li ricordiamo bene quelli sulle slot machine del Governo Letta. E’ ora che paghino più tasse. L’azzardo come spiegano tutti gli esperti indipendenti è un moltiplicatore economico negativo ed è ora che il volume complessivo ritorni a livello fisiologici prima che si mangi tutta l’economia reale oltre ad aver rovinato tantissime persone” lo dichiara Francesco Silvestri, vicecapogruppo del Movimento 5 Stelle rispondendo alle posizioni di “Sistema Gioco Italia”, aderente a Confindustria, e “Acadi”, che hanno dichiarato in una audizione alla Camera che l’innalzamento delle tasse “è insostenibile”.

L’ onorevole Silvestri, per l’ennesima volta, non perde insomma occasione per fare sfoggio della sua scarsa conoscenza dei fatti. Il settore , come dimostrato dagli stessi tecnici del Parlamento, ha contribuito negli anni in modo significativo a rimpinguare le casse dello Stato. La politica, come ha ricordato Mattarella, si fa con i fatti e non con i si dice.