L’Assemblea Regionale Siciliana con un unico voto contrario, ha eliminato per le sale gioco e gli esercenti già autorizzati i limiti che erano stati introdotti con la legge regionale contro la ludopatia del 2020. I limiti saranno ora validi solo per i nuovi esercenti e le nuove sale giochi e quelle esistenti in prossimità dei luoghi sensibili come scuole e parrocchie potranno proseguire la propria attività.

Articolo precedenteTribunale di Termini Imerese: Scommesse in attesa di licenza. Le motivazioni della sentenza
Articolo successivoGiochi. Riammessi gli emendamenti in materia di innovazione presentati al decreto Piano di Ripresa