“I nostri database gestiscono 60 milioni di assistiti, 41 milioni di contribuenti e 7 milioni di conti di gioco. Per quanto riguarda gli ambiti progettuali, che poi avremo modo di
sviluppare piu` approfonditamente, passiamo da intelligence e controlli a sistema doganale e gioco regolato; dal monitoraggio della spesa sanitaria (perche´ gestiamo per la Ragioneria generale dello Stato il sistema tessera sanitaria) al sistema catastale e patrimonio dello Stato, quindi sia la componente del territorio sia quella del dipartimento del tesoro per la valorizzazione del patrimonio dello Stato”. E’ quanto ha detto Andrea Quacivi, Amministratore Delegato di Sogei, in audizione in Commissione Finanze del Senato nell’ambito dell’indagine conoscitiva sul processo di semplificazione del sistema tributario e del rapporto tra contribuente e fisco.

“Per l’Agenzia delle dogane gestiamo anche tutte le piattaforme di gioco: misuriamo e monitoriamo tutta l’Anagrafe conti di gioco e controlliamo e convalidiamo i cosiddetti giochi pubblici, che sono in locali pubblici, quali le AWP (Amusement with prize) e le VLT (Videolottery) e gestiamo per conto dei monopoli anche il totalizzatore nazionale. A proposito di intelligence e controlli, il nostro supporto in questo ambito che e` molto ampio va alla Guardia di finanza, con la quale c’e` un’ottima collaborazione su tutti i modelli unificati di verifica. Stiamo lavorando su una dorsale molto importante che consentira` di rendere piu` semplice la vita del collega finanziere nelle attivita` ispettive, elaborando strumenti molto importanti ed evoluti di lotta all’evasione, cosı` come sistemi di contrasto antifrode in ambito giochi e sanita`. Stiamo facendo tutto questo anche attraverso strumenti di big data e intelligenza artificiale, con i quali ovviamente ci stiamo muovendo con la dovuta cautela, ma con il massimo impegno, perche´ questo sostanzialmente e` il futuro” ha concluso Quacivi.