Senato

Mercoledì, come noto, si è riunita la Commissione parlamentare di inchiesta sul gioco illegale e sulle disfunzioni del gioco pubblico del Senato. Il Presidente Marino (IV-PSI) ha illustrato i punti salienti della proposta di relazione finale che, in armonia con i criteri e le linee guida stabiliti nella precedente seduta del 26 luglio, si pone come una ricognizione dell’attività svolta dalla Commissione.

Per quanto concerne il gioco illegale, la relazione affronta i temi del riciclaggio, del match fixing, dell’usura, senza trascurare gli importanti strumenti di contrasto che hanno portato ad ottimi risultati, come evidenziato dalle audizioni: la cooperazione interforze, l’incrocio delle informazioni e le segnalazioni per operazioni sospette hanno infatti permesso di scoprire le reti criminali che ruotano intorno al gioco illegale.

Si è quindi approfondito il tema delle dinamiche del mercato dei giochi, con particolare riguardo alle problematiche sottese all’economia del gioco e all’incidenza della regolazione sui flussi macroeconomici, anche effettuando analisi comparate con i principali Paesi europei.

È stato inoltre affrontato il tema della dipendenza dal gioco d’azzardo.

Un settore molto importante di indagine della Commissione è stato rappresentato dall’analisi della eterogeneità e dei contrasti della normativa statale in rapporto alla disciplina comunitaria ed alle disposizioni delle Regioni e dei Comuni italiani, con particolare riferimento all’accordo in Conferenza unificata del 7 settembre 2017.

In questa prospettiva la relazione opera una ricognizione della normativa statale e regionale e delle autonomie locali sul gioco, anche con riferimento al tema delle concessioni e delle scadenze delle medesime. Infine, la relazione dà conto del gaming on line, che coinvolge soprattutto i minori, tematica in relazione alla quale ci si è giovati della ricognizione dell’Istat.

Durante la seduta il senatore Endrizzi (M5S) ha fatto pervenire alcune osservazioni riferite alle conclusioni della relazione. In relazione alle proposte di modifica sono intervenuti lo stesso Endrizzi e la senatrice Toffanin (FIBP-UDC). La Commissione ha accolto le osservazioni proposte, che saranno pertanto inserite nella proposta di relazione finale.

Si è aperto quindi il dibattito. Il primo a prendere parola è stato de Bertoldi (FdI), il quale ha dichiarato di condividere l’impianto e le tematiche affrontate nella relazione, anche con riferimento alle osservazioni dei colleghi, e quindi ha espresso il proprio orientamento favorevole.

La senatrice Toffanin (FIBP-UDC), nel formulare il proprio apprezzamento per la redazione della relazione e per i suoi contenuti, ha preannunciato la propria intenzione di voto favorevole.

Il senatore Montani (L-SP-PSd’Az) si è unito alle espressioni di apprezzamento per il risultato ottenuto nella stesura della relazione e ha manifestato un orientamento favorevole al voto.

Il senatore Cioffi (M5S), nel ringraziare i colleghi commissari per il lavoro prodotto e manifestando in particolare l’apprezzamento per i passaggi della relazione in cui si fa riferimento alla trasparenza e alla disponibilità dei dati sul gioco, ha espresso un’intenzione di voto favorevole.

Il Senatore Endrizzi (M5S), dopo aver manifestato la propria soddisfazione per il recepimento delle proposte di integrazione presentate, per l’attività svolta dalla Commissione e per la relazione conclusiva, che può rappresentare una valida base per ulteriori elaborazioni, ha preannunciato il proprio orientamento favorevole al testo.

Il senatore Cangini (Misto) si è unito ai ringraziamenti al Presidente, ai colleghi e agli uffici per il lavoro effettuato, e, dopo aver espresso il proprio rammarico per la circostanza che la Commissione non ha potuto approfondire alcuni temi di stringente attualità, quali il gioco sul web e il gaming – soprattutto in relazione ai minori -, ha annunciato il proprio orientamento favorevole al testo della relazione.

Quindi sono intervenuti i senatori Croatti (M5S) e Lomuti (M5S) che, associandosi alle espressioni di soddisfazione dei colleghi per i risultati dell’attività compiuta pur nei tempi ristretti a disposizione, hanno condiviso gli orientamenti favorevoli sulla relazione.

In conclusione, il presidente Marino (IV-PSI) ha ringraziato tutti i componenti della Commissione per l’impegno profuso e per lo spirito di condivisione con cui si sono sempre svolti i lavori, condivisione confermata dall’orientamento favorevole espresso dall’unanimità dei presenti nel corso del dibattito. Ha quindi rinviato il seguito dell’esame della relazione nel testo integrato ad una seduta che sarà convocata la prossima settimana, compatibilmente con i lavori dell’Assemblea.

Di seguito la bozza integrale del documento divisa in due file:

Articolo precedenteScommesse Serie A: fiducia Inter, contro il Torino avanti l’«1» su Stanleybet. Impegni casalinghi a bassa quota per Napoli e Juventus
Articolo successivoScommesse Serie A: Inter, riscatto col Torino a 1,45 su Snai. Atalanta per tenersi la vetta, con la Cremonese «1» a 1,30