Senato: Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza presente nell’Osservatorio per il contrasto al gioco d’azzardo

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza “è presente nell’Osservatorio nazionale sulla famiglia, nell’Osservatorio nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e per l’intercultura, nell’Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile e nell’Osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave.

L’Osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave (di seguito Osservatorio) è stato previsto dalla legge di stabilità del 2015. Al termine del triennio di attività 2016-2019 esso è stato ricostituito con un decreto interministeriale del 12 agosto 2019 a firma del Ministro della salute di concerto con quello dell’economia e delle finanze. L’Osservatorio, quale organismo consultivo del Ministro della salute, provvede a: monitorare la dipendenza dal gioco d’azzardo; monitorare l’efficacia delle azioni di cura e di prevenzione intraprese; aggiornare, sulla base delle evidenze scientifiche, le linee di azione per garantire le prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette dal gioco d’azzardo patologico (Gap); valutare le misure più efficaci per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave; esprimere i pareri sui piani di attività per il contrasto dei disturbi del gioco d’azzardo presentati dalle regioni e dalle Province autonome di Trento e di Bolzano; svolgere le funzioni assegnate dalla legge”. E’ quanto si legge nella relazione – pubblicata al Senato – sull’attività svolta dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza nel 2020.

“Il disturbo da gioco d’azzardo – prosegue la relazione presentata dalla stessa Autorità – è stato inserito dall’Organizzazione mondiale della sanità tra i “disturbi delle abitudini e degli impulsi”. In Italia la problematica investe le competenze di due ministeri: quello della salute e quello dell’economia e delle finanze. La patologia, che deriva dal gioco d’azzardo patologico, ha in comune con la dipendenza da sostanze il comportamento compulsivo, che produce effetti invalidanti sulle relazioni sociali e sulla salute. Da alcuni anni, il disturbo da gioco d’azzardo si sta presentando come un fenomeno in crescente espansione, con un forte impatto sociosanitario e, in quanto tale, oggetto di interventi specifici da parte del governo.

L’Osservatorio non è chiamato a svolgere compiti né gestionali diretti né di monitoraggio contabile nei confronti delle regioni, si presenta piuttosto come un tavolo interistituzionale e multidisciplinare che ha anche la finalità di colmare le diseguaglianze esistenti tra i diversi territori regionali sotto il profilo della programmazione e della capacità di mettere a disposizione risorse. Alle sedute dell’Osservatorio, insediatosi il 16 dicembre 2019, l’Autorità garante ha partecipato con la qualifica di invitato permanente. La presenza ai lavori ha costituito un importante segnale di riconoscimento del ruolo di garanzia esercitato a tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, specie per monitorare gli effetti diretti e indiretti del gioco d’azzardo sulle persone di minore età. Nel corso del 2020 l’Osservatorio è stato impegnato nella valutazione delle programmazioni presentate dalle regioni per l’erogazione delle risorse 2018-2019 previste dal fondo di contrasto al disturbo da gioco d’azzardo. Le regioni hanno sentito l’esigenza di realizzare un set di indicatori che potessero aiutare nella valutazione delle loro programmazioni ai fini di una più celere valutazione dei piani regionali. Inoltre hanno richiesto al Ministero della salute un’ulteriore proroga per la presentazione delle stesse (previste dal decreto ministeriale 26 ottobre 2018) sia a causa dell’emergenza da Covid-19 sia perché i finanziamenti 2018 sono stati ricevuti solo a maggio 2020″, conclude la relazione.

Articolo precedenteScommesse tennis: Sinner e Sonego, esordio in discesa al Roland Garros. Musetti sfida Tsitsipas, impresa a 8,00 su Sisal
Articolo successivoFederazione Italiana Tabaccai: “Ecomap, festeggiati 70 anni di attività”