slot
Print Friendly, PDF & Email

Entrerà in vigore tra due settimane, con relativi controlli sul territorio, il regolamento contro il gioco d’azzardo voluto dal Comune di Sedico (BL). «A questo regolamento lavoravamo da tempo e siamo soddisfatti di essere arrivati a formalizzarlo e renderlo operativo. Ringrazio il vice sindaco, Manuela Pat, per l’impegno profuso», sottolinea il sindaco, Stefano Deon. «Il problema delle dipendenze da gioco è molto serio. Un fenomeno purtroppo radicato nel territorio della provincia».

Il regolamento fissa alcune prescrizioni: gli apparecchi per il gioco non possono essere installati in esercizi che si trovino entro il limite di 500 metri dai cosiddetti luoghi sensibili, ossia istituti scolastici, centri giovanili, impianti sportivi, mercati, luoghi di culto, strutture operanti in ambito sanitario, socio-sanitario o assistenziale, strutture ricettive per categorie protette, sportelli bancomat e da altre sale da gioco. L’obiettivo è quindi scoraggiare nuove aperture, ma anche far sì che i locali che già possiedono macchinette e che si trovano nella fascia interdetta di 500 metri non vadano a installarne altre. Stabiliti anche l’orario di apertura delle sale gioco o di funzionamento degli apparecchi. In particolare, sono previste tre fasce di chiusura: dalle 7.30 alle 10, dalle 12.30 alle 14.30, dalle 17.30 alle 19.30.

Commenta su Facebook