L’Italia ha ratificato la Convenzione del Consiglio d’Europa sulla manipolazione delle competizioni sportive, nel corso di una cerimonia che si è svolta ieri al Palais de l’Europe, con la vice segretaria generale Gabriella Battaini-Dragoni e l’ambasciatore Michele Giacomelli, rappresentante permanente dell’Italia presso il Consiglio d’Europa.

Lo scopo di questa Convenzione è prevenire, individuare, punire e disciplinare la manipolazione delle competizioni sportive, nonché migliorare lo scambio di informazioni e la cooperazione internazionale tra autorità pubbliche, organizzazioni sportive e operatori di scommesse.

Il trattato è già stato ratificato da Norvegia, Polonia, Repubblica di Moldova, Svizzera e Ucraina. La Convenzione entrerà in vigore per l’Italia il 1 ° ottobre prossimo.

Commenta su Facebook