“Il radicamento della ‘ndrangheta in Lombardia perdura da decenni. (…) Le tradizionali attività del traffico di stupefacenti e di armi, core business originari delle organizzazioni, hanno fruttato nel tempo affari considerevoli, oggi riciclati e investiti in diverse attività del tessuto economico e produttivo tradizionale. Il business si è allargato: estorsione, usura ai danni di esercizi commerciali e cittadini privati, movimento terra, appalti pubblici, subappalti, gioco d’azzardo, ristorazione, farmacie, sanità”.

Il consigliere comunale del Partito democratico a Saronno, Mauro Rotondi interviene commentando le notizie relative alle operazioni di Carabinieri e Guardia di Finanza nella zona del Saronnese e del Comasco che hanno colpito le cosche legate alla ‘ndrangheta attive sul territorio