La Regione Sardegna rivendica parte dei proventi dai giochi pubblici non ancora versati dallo Stato.

In base alla novella statutaria della disciplina delle entrate (art. 8 dello Statuto speciale per la Sardegna) è statoavviato un contenzioso tra la Regione e lo Stato sulla relativa attuazione, la c.d. “vertenza entrate”, che ha condotto all’emanazione del D.Lgs. 114/2016, con il quale sono state definitele modalità di attribuzione delle quote delle entrate erariali spettanti alla Regione Sardegna sulla base di importanti principi.

Secondo i calcoli della Regione ad oggi risultano non ancora versati nelle casse regionali oltre 54 milioni di euro degli oltre 109 milioni a  titolo di proventi da giochi, lotto e lotterie.