slot
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Anche il Comune di San Martino in Rio (RE) contro il gioco d’azzardo. Il consiglio comunale ha infatti recentemente approvato all’unanimità un apposito regolamento.

«Questo regolamento è frutto di un lavoro di coordinamento fra ufficio commercio e gli assessori alle politiche sociali dell’Unione Pianura Reggiana – spiegano Rosamaria D’Urzo e Luisa Ferrari, assessori rispettivamente ai servizi sociali e alle attività produttive –. Su questa materia, a livello locale, stiamo lavorando da diverso tempo».

“Dopo la mappatura dei luoghi sensibili come definiti dalla legge regionale (scuole, chiese, centri di aggregazione, impianti sportivi, strutture sociosanitarie ed altri), che definisce che entro 500 metri da questi siti non potranno essere aperte nuove sale e non potranno essere rinnovate le concessioni per chi ha le slot, l’approvazione del Regolamento, con cui si definiscono le modalità di gestione delle attività relative all’esercizio di giochi leciti autorizzati, rappresenta un segnale di politica forte e precisa che questa amministrazione mette in campo per contrastare il fenomeno della ludopatia e ha l’obiettivo di limitare gli effetti per la salute pubblica, disincentivando il gioco d’azzardo e cercando di prevenire la dipendenza patologica di soggetti a rischio, oltre che di tutelare i minori. Riteniamo inoltre – hanno concluso gli assessori Ferrari e D’Urzo – che la volontà di disincentivare il gioco d’azzardo, che da compulsivo sovente degenera nella dipendenza patologica, oltre che con l’adozione della mappatura dei luoghi sensibili e del regolamento debba essere attuata con iniziative di informazione e di educazione rivolte ad esercenti del settore e cittadini. In tal senso è intenzione di questa amministrazione programmare eventuali incontri pubblici e fare conoscere agli esercenti le nuove disposizioni di legge».

Commenta su Facebook