Sono stati nominati i membri dell’Osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave, l’organismo ricostituito lo scorso agosto
Per il ministero della Salute Serena Battilomo e Rosanna Mariniello; per il ministero dell’Economia e delle Finanze Roberto Fanelli, Elena Giacone e Luigi Vinciguerra.
Per il ministero dell’Istruzione Paolo Sciascia; per la presidenza del Consiglio dei ministri (dipartimento Politiche antidroga) Marco Muser; per la presidenza del Consiglio dei ministri (dipartimento Politiche giovanili) Antonella Pallocca; per la presidenza del Consiglio dei ministri (dipartimento per le politiche della famiglia) Ermenegilda Siniscalchi.
Per il ministero dello Sviluppo economico Vincenzo Maria Di Maro; per l’Istituto superiore di sanità Roberta Pacifici; per la conferenza delle Regioni e delle Province autonome Aniello Baselice; Carola Magni; Sonia Salvini; Manfredi Zammataro.
Per l’associazione nazionale dei comuni italiani Anci Simona Neri; per l’associazione Genitori scuole cattoliche Agesc Laura Marmai; per associazione Azzardo e nuove dipendenze And Daniela Capitanucci; per società italiana tossicodipendenze SiTD Onofrio Casciani; per associazione Alea Maurizio Fiasco; per il coordinamento Cnca Armando Zappolini; per federazione Fict Angelo Benvegnù; per Consiglio dei consumatori e degli utenti Cncu Gabriele Melluso.
L’Osservatorio, quale organismo consultivo del Ministro della Salute, provvede a:
a) monitorare la dipendenza dal gioco d’azzardo;
b) monitorare l’efficacia delle azioni di cura e di prevenzione intraprese;
c) aggiornare, sulla base delle evidenze scientifiche, le linee di azione per garantire le prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette dal gioco d’azzardo patologico (Gap);
d) valutare le misure più efficaci per contrastare la diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave;
e) esprimere i pareri sui piani di attività per il contrasto dei disturbi del gioco d’azzardo presentati dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e di Bolzano;
j) svolgere le funzioni assegnate dalla legge ed è composto, tra gli altri, da rappresentanti del ministero della Salute, del ministero dell’Economia e delle finanze, del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca, del ministero dello Sviluppo economico da rappresentanti della presidenza del Consiglio dei ministri (Dipartimenti per le politiche antidroga, per le politiche giovanili e il servizio civile universale, per le politiche della famiglia), rappresentanti di Anci nazionale, dell’Istituto superiore di sanità, della Commissione salute, dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Genitori Scuole Cattoliche (Agesc), dell’associazione Azzardo e Nuove Dipendenze (And), della Società italiana tossico dipendenza (Sitd), dell’associazione per lo studio del gioco d’azzardo e dei comportamenti a rischio (Alea), del Coordinamento nazionale comunità terapeutiche (Cnca), della Federazione italiana comunità terapeutiche (Fict), del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (Cncu).