Cuneo. “I dati che stanno emergendo a oltre un anno dall’approvazione della legge regionale sul gioco in Piemonte certificano che si sta distruggendo un settore legale, perdendo migliaia di posti di lavoro a vantaggio del gioco illegale, online e dei casinò di frontiera”. E’ quanto denuncia il consigliere Roberto Russo

“Trovo assurdo che una normativa astrusa e dirigista, che non riesce minimamente a contrastare il problema della ludopatia, stia colpendo a morte migliaia di attività come bar, tabaccherie, sale giochi, facendo così perdere il lavoro a un’infinità di persone in un periodo di crisi economica permanente.

È necessario reagire, far comprendere quanto certe scelte siamo sbagliate e nocive, intervenire per modificare una normativa scellerata. Tutto questo deve avvenire velocemente!”