Le attività di gioco, scommesse e slot  riapriranno il 15 giugno. E’ quanto ha detto oggi il consigliere del Governo di Bucarest in una intervista ad un giornale nazionale.

Sorin Constantinescu, congliere dello Stato per le questioni attinenti il gioco legale, ha fatto sapere che la data del 15 giugno è stata anticipata come possibile riapertura del settore, nonché ci sarebbe la possibilità di pagare le tasse mensilmente e non ogni tre mesi, come previsto dalla legge.

Nella mattinata c’è stato un incontro tra i rappresentanti dell’industria del gioco d’azzardo e il Primo Ministro della Romania, Ludovic Orban, nonché una serie di rappresentanti del governo, proprio per affrontare la questione delle riaperture.

E’ di oggi intanto la notizia che il gruppo Game World, società di gioco che gestisce sale da gioco Game World, Bonus e City Slot, nonché agenzie di scommesse Stanleybet, con oltre 2.000 dipendenti, ha fatto una donazione di 100.000 euro per gli ospedali in Romania.

Dall’inizio di questa emergenza sanitaria, Game World Group è stato attivamente coinvolto nella lotta contro la pandemia, attraverso una partnership con organizzazioni non governative che raccolgono fondi per sostenere il sistema sanitario del paese. Pertanto, le società che formano il gruppo hanno sostenuto gli ospedali di Bucarest e altre 11 città del paese. Gli importi sono stati indirizzati interamente agli ospedali, il ruolo delle organizzazioni partner è quello di identificare le esigenze sul campo e il supporto logistico dell’intero approccio di supporto.