Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “La mossa del sindaco di Roma Virginia Raggi è in sintonia con l’indirizzo del Governo di contrasto al gioco. Purtroppo finché non si troverà un accordo a livello nazionale i sindaci avranno il potere di decidere a loro piacimento in un settore delicato come quello del gioco e che andrebbe esaminato tenendo conto di tutte le sfaccettature dal sociale alla parte industriale.

La colpa è del ritardo con cui si sta affrontando il tema nella Conferenza Stato-Regioni. Sarebbe opportuno che si arrivasse in tempi rapidi ad una soluzione e chissà che quanto sta accadendo a Roma non dia una spinta decisiva in questa direzione. Insomma vorrei che ci fosse meno improvvisazione quando si tratta di un tema delicato come quello del gioco”. E’ quanto ha dichiarato Alberto Giorgetti (Fi-Pdl) in merito al regolamento presentato dal Movimento 5 Stelle e che limita molto la possibilità di offrire gioco nel comune di Roma.

Commenta su Facebook